Sciopero 21 settembre, garantite le prestazioni indispensabili e non dilazionabili

Comunicato stampa

19.09.2018

In occasione dello sciopero del personale del comparto Sanità (infermieri, fisioterapisti, operatori socio-sanitari, amministrativi), proclamato da Cgil-Cisl e Uil e da USB per gli IRCCS Maugeri di Lissone (MB), Veruno (NO), Pavia e Montescano (PV), per l’intera giornata del 21 settembre, la Maugeri, in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa vigente sui servizi pubblici essenziali in caso di sciopero, garantirà le prestazioni indispensabili per assicurare il rispetto dei valori e dei diritti costituzionalmente tutelati.
Vengono pertanto garantite l’assistenza di urgenza e l’assistenza ordinaria per le prestazioni, terapeutiche e riabilitative, che non siano dilazionabili senza danni alle persone interessate.
Alle prestazioni indispensabili è assicurato il supporto attivo delle prestazioni specialistiche, diagnostiche e di laboratorio necessarie al loro espletamento.
In funzione delle adesioni dei lavoratori allo sciopero si potrebbero comunque verificare dei disagi causati dalla ridotta attività e per i quali la Maugeri si scusa in anticipo con tutta l’utenza